-Scuola Mnèmosine, III anno MnèmosIne

A coloro che hanno concluso Ta eis heauton è riservato il percorso Klinè, volto a formare figure esperte e specializzate nella consulenza autobiografica offerta a singole persone di ogni età (o piccoli gruppi) in situazioni di disagio e fragilità esistenziale, in sofferenza, transizioni nelle fasi della vita, malattie, o che si trovino ad affrontare eventi critici.

KLINÈ – III ANNO – CORSO DI SPECIALIZZAZIONE
a cura di Maria Gaudio
Corso di specializzazione per esperti in scrittura autobiografica-clinica

Klinè è un corso di terzo livello, nel quale prosegue “la tensione verso una impegnativa – introspettiva, filosofica, anche religiosa – ricerca di sé” (Demetrio).

Kliné (reclinarsi al letto del malato) trae ispirazione dal metodo clinico che ci deriva dalla medicina antica per indicare una forma di cura personalizzata, prolungata nel tempo, intima, vigile, attenta alla storia dell’altro. Nasce come filiazione di Ta eis heauton, un corso avanzato che per l’attitudine all’autoanalisi e la sperimentazione dell’altro nella coppia autoanalitica, diventa lavoro indispensabile e propedeutico per accedere a Klinè.
Il metodo sperimentato all’interno dei corsi della Scuola Mnemosyne, con approfondimenti dell’approccio autobiografico nella direzione autoanalitica e filosofica dei percorsi avanzati, si trasforma in un’accezione clinica, una possibilità altra di abitare la scrittura autobiografica nel binomio cura di sé/aver cura dell’altro.

Obiettivi formativi.
Klinè nasce come possibilità di portare la proposta autobiografica a persone in situazioni di fragilità esistenziale, di difficoltà fisica, materiale, familiare, sociale.
Comporta un movimento-transizione, necessita di una trasformazione, vera e propria metamorfosi, poiché c’è un richiamo costante all’implicazione in prima persona, un mettersi in gioco continuo nel hic et nunc della relazione.
L’esperienza formativa si prefigge il compito di rendere più attenti e consapevoli del tentativo generoso e coraggioso di offrire agli altri una possibilità di cura.
Propone un approfondimento concettuale, metodologico e pratico della scrittura clinica (Demetrio) con l’obiettivo di affinare competenze che l’incontro con l’altro sempre esige, ancora di più se in condizioni di fragilità. Incontrare l’altro, in una pratica clinica, educativa o terapeutica, implica sempre un lungo lavoro su di sé di profonda sensibilizzazione verso il riconoscimento delle proprie fragilità prima che quelle dell’altro, richiede una predisposizione alla costante autoanalisi di se stessi e all’affinamento della propria postura esistenziale.
Il corso si prefigge, dunque, l’obiettivo di allenare uno sguardo doppiamente orientato all’Altro e al Sé.  Intende formare figure – già autobiografi ed esperti in scrittura auto-analitica – che operino per facilitare e accompagnare il desiderio di scrivere di sé di uomini e donne che per i più diversi impedimenti (malattia, sofferenza, disabilità) non possono frequentare attività di formazione in aula, né dedicarsi in solitudine alla scrittura di sé.
Al termine del percorso Klinè i partecipanti saranno in grado di condurre un percorso di accompagnamento autobiografico ad personam, sintonizzandosi sull’unicum. Le competenze in uscita nello specifico:
–    Affinare capacità emotive e relazionali; comprendere e gestire le dinamiche interne e relazionali mosse dall’incontro con l’altro e la loro interferenza nella comunicazione duale;
–    Acquisire metodologie utili alla costruzione di un percorso di accompagnamento autobiografico;
–    Sviluppare competenze di ascolto e osservazione dei fenomeni relazionali a livello cognitivo ed emozionale;
–    Affinare la propria postura esistenziale attraverso conoscenza/consapevolezza di sé;
–    Sviluppare uno sguardo ecologico nella relazione duale e comunitaria

Contenuti e metodologia didattica.

L’itinerario formativo è scandito in cinque laboratori teorico-pratici volti ad introdurre i partecipanti alla definizione della cornice teorica e metodologica dell’accompagnamento autobiografico-clinico, indagandone il significato etimologico, storico, antropologico e attingendo alle suggestioni che ci provengono dalla filosofia, dalla psicoanalisi, dalla letteratura, dalla poesia.
Particolare spazio è dedicato, in una dimensione euristica, alla postura clinica, all’attenzione al contesto, ad affinare capacità di ascolto e di cura della relazione, attraverso esercitazioni in triadi, scritture autobiografiche e scritture riflessive sull’esperienza, studi di caso, incontri con esperienze significative nel campo della consulenza autobiografica.
Peculiarità di Klinè è inoltre il tirocinio, da svolgersi nei propri ambiti di residenza, costantemente monitorato attraverso la supervisione della docente, sia personalizzata a distanza, sia in aula con il supporto del gruppo dei partecipanti. L’esperienza di tirocinio confluirà nella stesura del “dossier del consulente”, come ulteriore opportunità di carattere esercitativo e riflessivo, oltre a costituire, anche ai fini della certificazione del corso, la verifica degli apprendimenti e il possesso dei concetti-chiave per praticare la consulenza autobiografica.

I laboratori di Klinè sono cinque + tirocinio.

Primo seminario
La cura nell’accompagnamento autobiografico. In ascolto delle fragilità esistenziali
–    Temi: La scrittura clinica e la clinica della scrittura: sul concetto di clinica e di cura – la cura come accompagnamento –  la poetica dell’ascolto
–    Metodologia della consulenza autobiografica, tra distanza e prossimità
–    Preparazione al tirocinio: la ricerca del narrator e il patto autobiografico.

Secondo Seminario
L’andare incerto nella relazione dia-grafica. Lo sguardo, l’indizio, lo stupore
–    Temi: Lo sguardo e gli sguardi: tra filosofia e clinica  – La poetica dello sguardo- Verso una definizione dello sguardo clinico
–    Metodologia della consulenza autobiografica: Il metodo a-metodico – Orizzonti e confini della consulenza: andamenti, fasi, soste e silenzi
–    Preparazione al tirocinio: Nella stanza della scrittura: gli spazi, i tempi, il patto  – Andamenti e fasi della consulenza – La fase esplorativa

Terzo Seminario
So-stare nell’incontro tra vincoli e possibilità della scrittura
–    Temi: Incontrare l’Altro da sé, incontrare l’Altro in sé: la paura e la responsabilità – La poetica dell’incontro: tra dialogicità e alterità – Suggestioni filosofiche al femminile
–    Metodologia della consulenza autobiografica: La relazione diagrafica tra regolazione di distanze e presidio dei confini – Gli interrogativi del consulente e l’intervisione –
–    Il tirocinio: Monitoraggio dei tirocini e mappe della fase esplorativa – Andamenti e fasi della consulenza – la fase ricompositiva

Quarto Seminario
In cammino verso il congedo e oltre
–    Temi: Le funzioni della scrittura tra lenimento e riparazione – Riparazione, ricostruzione, reintegrazione e i movimenti dell’io narrante – Metamorfosi: dall’Io-autobiografico al sé consulenziale – Metafore per pensare l’accompagnamento autobiografico
–    Metodologia della consulenza autobiografica: soglie e crinali della scrittura clinica – Gli ambiti applicativi
–    Il tirocinio: Mappe dei tirocini e sintesi concettuale. Andamenti e fasi della consulenza: Il congedo e la restituzione

Quinto laboratorio
Verso un’ecologia della consulenza autobiografica
–    Temi: Un omaggio a Gregory Bateson – La doppia descrizione e le punteggiature – Il pensiero ecologico e le sue suggestioni per la clinica.
–    Metodologia della consulenza autobiografica: la consulenza al consulente
–    Tirocinio: quando la scrittura diventa cura? Le voci dei narratori e delle narratrici
–    Attraversamenti e posizionamenti in Klinè: di sassi, di semi e di ghiande.

Accesso a Klinè:
Il percorso è avviato ad anni alterni. La prossima edizione Klinè sarà in partenza a gennaio 2024.
Si accede al corso dopo aver frequentato Ta eis heauton.

All’atto della pre-iscrizione è richiesta una lettera di autopresentazione ed è vivamente consigliato un colloquio motivazionale con la docente (da remoto).

Titolo rilasciato
Esperto/a in scrittura autobiografica-clinica

Docente. Maria Gaudio

Calendario 2024
1° laboratorio 25-28 gennaio 2024
2° laboratorio 21-24 marzo 2024
3° laboratorio 16-19 maggio 2024
4° laboratorio 19-22 settembre 2024
5° laboratorio: 21-24 novembre 2024

È riservato a coloro che abbiano concluso il corso Ta eis heauton
Coloro che concludono il percorso secondo i compiti e le prove didattiche che verranno richiesti ad ogni partecipante conseguono il titolo di “Consulente in scrittura autobiografica”

Costo complessivo per i 5 seminari, escluse le spese di soggiorno e viaggio 1.000,00 euro + 25 euro tessera associativa annuale LUA

Per raccontare Klinè lasciamo la parola al dossier-di-antonella-barbierato-allieva-kline-2017-

Per informazioni e iscrizioni:
Renato Li Vigni –  segreteria@lua.it
Altri corsi & percorsi didattici
COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it