A cura di Maria Grazia Dal Pra’

“Qui non palazzi, non teatro o loggia ma’n lor vece un abete, un faggio, un pino. Tra l’erba verde e’l bel monte vicino levan di terra al cielo nostr’intelletto”.
Francesco Petrarca

Il Circolo Henry David Thoreau della LUA (Libera Università dell’Autobiografia) organizza un cammino d’Autunno all’Alpe di Campogrosso, in provincia di Vicenza sul confine tra Veneto e Trentino. Cammineremo alzando spesso lo sguardo sulle cime circostanti, ascoltando le voci che raccontano questi luoghi protagonisti, loro malgrado, della grande Storia. Cercheremo risonanze, analogie, corrispondenze, accordando il ritmo dei passi in movimento, con quello della mano che scrive, durante le soste, pronti ad accogliere ogni sorpresa.

Il Circolo, aperto a chiunque voglia condividere un percorso conosciuto per cui può proporsi come accompagnatore, vuole essere una comunità di viandanti/camminanti scrittori nella natura, che organizza esperienze aperte a tutti, anche a quanti non hanno finora provato a scrivere in occasioni come quelle che proponiamo, andando a piedi, sovente in silenzio, in ascolto di letture e parole suggestive, aperti alle voci, alle forme, alle immagini, agli odori degli ambienti che percorriamo.

QUANDO
Sabato 31 ottobre 2020, dalle 9.00 alle 16.30/17.00

DOVE
All’Alpe di Campogrosso, con l’aggiramento del sottogruppo del Sengio Alto che consentirà di ammirarne il famoso profilo divenuto il simbolo delle Piccole Dolomiti.  Ma lo sguardo potrà spaziare dalle montagne solenni ai boschi di faggi e agli ampi prati che circondano le malghe. Dal Passo Pian delle Fugazze che si raggiunge in auto da Schio in meno di un’ora, si prosegue a piedi fino al Colle Bellavista in cui sorge il Sacello Ossario del Pasubio. Da lì si prende la Via Regia franata per un’ampia porzione nel 2008 e riparata nel 2016 con la costruzione di un ponte sospeso con cavi di acciaio, lungo un centinaio di metri, che attraverseremo. A Campogrosso ci sarà la sosta per il pranzo. Il ritorno si snoderà su un tratto del sentiero europeo E5 tra prati e malghe, fino a incrociare la strada asfaltata delle 7 fontane e da lì ricongiungerci al punto di partenza. Il rientro a Schio è previsto per le 16.30/17.00
Facile anello (E escursionistico) della lunghezza di km 12 su sentiero e tratti di strada asfaltata a bassa  frequenza di traffico  – dislivello 400 m – altitudine minima: 1150 m. – altitudine massima 1500 m. –  4 ore di cammino, escluse le soste per il pranzo e le scritture.

PROGRAMMA
9.00: ritrovo al parcheggio della Fabbrica Alta in via Pasubio a Schio Presentazione del laboratorio e conoscenza del gruppo. Segue trasferimento al punto di partenza della camminata.
10.00: in cammino con soste di lettura e scrittura sino alle 16.30 (circa)
16.30: saluto al gruppo e, per chi lo volesse, visita panoramica alla città di Schio.

ISCRIZIONE
Entro il 24 ottobre,
scrivendo alla segreteria della LUA (segreteria@lua.it ). Il numero massimo di partecipanti è 12. E’ richiesta l’associazione annuale alla LUA. Chi si associa in occasione dell’iscrizione a questo cammino dovrà pagare la sola tessera associativa annuale (25 euro). A chi è già associato per il corrente anno viene richiesto un contributo di 10 euro per la copertura assicurativa e spese organizzative.
Il pranzo, a carico dei partecipanti potrà essere al sacco o in malga/rifugio. Maggiori dettagli  saranno forniti al momento dell’iscrizione.

Per l’iscrizione online clicca qui
ASPETTI ORGANIZZATIVI
Schio è raggiungibile:
•    in treno con la linea regionale Vicenza – Schio. Vicenza  si trova sulla linea Milano – Venezia. Nei giorni feriali i collegamenti e le coincidenze sono più frequenti. www.trenitalia.it.
•    In autobus da Vicenza con la linea STV in partenza anche vicino alla stazione ferroviaria. www.stv.vi.it.
•    In auto dall’autostrada A31, uscita Schio-Thiene, seguendo poi le indicazioni verso Schio.

LOCALITA’ DI INTERESSE TURISTICO
Schio si trova allo sbocco della Val Leogra e accoglie i visitatori con un paesaggio di verdi colline e l’anfiteatro delle Piccole Dolomiti; un ricco patrimonio archeologico industriale, con edifici unici quali la Fabbrica Alta, il Lanificio Conte, il Giardino Jacquard, il Monumento al Tessitore che rappresentano solo alcune delle ricchezze di un passato industriale che con la Lanerossi ha fatto conoscere Schio come la “Manchester d’Italia”, per una produzione tessile di rilievo nazionale e internazionale.
Lungo le strade e nelle piazze della città si affacciano i numerosi palazzi storici, il quartiere operaio della “Nuova Schio”, il Teatro Civico, il Duomo di San Pietro, la Chiesa di Santa Bakhita e la chiesa di San Francesco, edificio religioso del ‘400 di notevole pregio. Schio si presenta anche come una città moderna con una buona offerta di iniziative culturali, promozionali e sociali.
Schio si trova anche sul tracciato della Romea Strata la principale via attraversata dai pellegrini medievali che dalle Alpi Orientali e da Venezia e puntavano alle tombe di Pietro e Paolo. https://www.visitschio.it/it/scopri/7/p/Romea-Strata
Per informazioni su eventuali pernottamenti e altre indicazioni di soggiorno e visita:      https://www.visitschio.it/it
Maria Grazia –  mgdalpra.autobio@gmail.com – 347 1497812

VARIAZIONI – INDICAZIONI VARIE
Il programma potrà subire variazioni in dipendenza da fattori climatici o altri imprevisti. Ogni variazione verrà comunicata in tempo utile. Si raccomanda di indossare un abbigliamento adeguato alla stagione, “a cipolla” capace di far fronte alle diverse temperature del periodo e ai suoi sbalzi. Consigliate calzature consone (scarpa da trekking o scarponcini), bastoncini e telo/coperta per le soste a terra.

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it