condotto da Elio Gilberto Bettinelli
guida ambientale Rossano Ghignoni

venerdì 22 – mercoledì 27 giugno 2018

Per colli, foreste, eremi su antichi sentieri

Ci vogliono parecchi luoghi dentro di sé per avere la speranza di essere se stessi”
(J.–B. Pontalis)

Luoghi fuori e dentro di sé in un gioco di rimandi in questa esperienza di cammino sulle orme di contadini, boscaioli, pellegrini, viandanti, monaci. L’andare a piedi costituisce il fulcro della proposta: fra boschi e coltivi, crinali solatii e foreste, vallate e monti, cammineremo in ascolto di noi stessi e della natura che ci circonda, alternando silenzi e socialità. Le ore delle giornate – matttutine, meridiane, vespertine e notturne – saranno scandite da soste con letture e con sollecitazioni a scritture personali. Ogni viandante sarà invitato e accompagnato alla scrittura di un personale diario del cammino, per il quale verranno riservati dei momenti alla sera e al mattino. Si richiede consuetudine con l’andare a piedi poiché cammineremo salendo e scendendo per alcune ore ogni giorno.

La proposta del cammino 2018 prevede alcuni cambiamenti rispetto alle precedenti edizioni. Innanzitutto la durata: sei giorni e cinque notti.  Poi la meta che è spostata più in là, all’eremo e al monastero di Camaldoli. Infine la possibilità che ogni partecipante ha di scegliere se fare l’intero percorso o solamente una parte (Anghiari- La Verna oppure La Verna-Camaldoli)

Per iscriversi compila il modulo cliccando qui

Programma di massima (soggetto a variazioni in caso di necessità)

Venerdì  22 giorno
Ore 14,30 Ritrovo al convento del Carmine, alle soglie dei Monti Rognosi. Presentazione.
Ore 15,30 Inizio del cammino.
Ore 18,30 Arrivo previsto in agriturismo a Ponte alla Piera.
Dalle ore 20 Cena. Incontro: la prima sera del cammino.

Sabato 23 giugno
Ore 8  Colazione.
Ore 9   Partenza. Il percorso si inoltrerà nell’Alpe di Catenaia con alcune soste.
Ore 17  Arrivo in agriturismo sulle pendici dell’Alpe.
Dalle ore 20 Cena.
Notturno: Narrazioni, letture e scritture sotto il firmamento.

Domenica 24 giugno
Ore 8  Colazione.
Ore 9,00 Partenza. Cammineremo sull’Alpe di Catenaia e scenderemo poi a Chiusi della Verna. Una delle soste sarà all’antico eremo francescano della Casella.
Ore 17 Arrivo a Chiusi della Verna. Ospitalità in albergo.
Ore 19,30 Cena.

Lunedì 25 giugno
Ore 8 Colazione.
Ore 9  Salita all’Eremo francescano
Ore 10 Visita dell’Eremo
Ore 11  Commiato a chi termina il percorso e accoglienza dei nuovi viandanti.
Ore 13  Inizio della seconda parte del cammino nel parco delle foreste Casentinesi.
Ore  17  Arrivo nei pressi di Rimbocchi, in agriturismo dotato di strutture per il benessere psicofisico (idromassaggio all’aperto).
Ore 19,30 Cena.

Martedì 26 giugno
Ore 6  Mattutino: Narrazioni, letture e scritture del primo mattino.
Ore 8  Colazione
Ore 10  Partenza per Badia Prataglia.
Ore 15/16  Arrivo a Badia Prataglia e sistemazione in alberghetto.
Ore 20 Cena.

Mercoledì 27 giugno
Ore 7,30    Colazione.
Ore 8,30    Partenza per l’Eremo di Camaldoli.  In cammino nella foresta.
Ore 11,30   Visita dell’Eremo
Ore 12  Discesa al monastero di Camaldoli.
Ore 12,30  Arrivo al monastero. Visita e commiato.

Dislivelli e ore (approssimative) di cammino

Primo giorno: dal Carmine (altitudine metri 477) al Cerreto di Ponte alla Piera (m. 633) ci sono circa 300 m. complessivi in salita con qualche saliscendi.
2/3 ore di cammino comprese le soste.

Secondo giorno: Dal Cerreto (m. 633 ) all’agriturismo all’Alpe di Catenaia (m. 895) si sale di circa 600 metri e si scende per 250.
5/6 ore di cammino più 2/3 ore di soste.

Terzo giorno: giornata impegnativa, in particolare per la discesa. Dall’agriturismo all’Alpe di Catenaia (m. 895) a Chiusi della Verna (m. 960). Si risale per 330 m. sulla dorsale dell’Alpe fino all’eremo della Casella; poi si scende di circa 400 m e si risale di circa 150 m.
5/6 ore di cammino più 2/3 ore di soste.

Quarto giorno: giornata complessivamente in discesa. Da Chiusi della Verna all’agriturismo presso Rimbocchi (m. 677). Si sale all’eremo della Verna (m. 1120) con circa 150 metri. Si scenderà poi per 600 metri a Rimbocchi (m. 540) e si risalirà di 130 m.
0,30/1 ora di cammino in mattinata; 3 ore nel pomeriggio più 1 ora di soste.

Quinto giorno: giornata piuttosto morbida. Dall’agriturismo presso Rimbocchi (m. 677) si salirà fino all’altezza di 1113 metri e poi si scenderà a Badia Prataglia (m. 835); complessivamente circa 450 m. in salita e 280 in discesa.
4 ore di cammino più 2/3 ore di soste.

Sesto giorno: da Badia Prataglia si salirà a 1258 metri, per poi scendere all’Eremo di Camaldoli (m. 1103) e quindi al Monastero (m. 813). Complessivamente 430 metri in salita e 450 in discesa.
3 ore di cammino più 1 ora di soste.

N.B.
I tempi di cammino e di sosta sono indicativi e segnalati sulla base di precedenti esperienze.

 

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it