a cura di Stefano Raimondi

27-29 aprile 2018 (1° tempo)
25-27 maggio 2018 (2° tempo)

La poesia è una delle pratiche di scrittura capace di innescare un’accelerazione immaginifica ed emotiva tra le più strabilianti. Essa mette in moto i dispositivi del sentire e del capire, come quelli dell’immaginare e del provare che, il nostro carattere umano ha posto in noi, per tentare degli “azzardi” che altrimenti non ci sarebbero permessi.
La poesia porta nei luoghi dell’incredibile e dell’impossibile facendoci portatori di una parola esatta e di un’utopia capace di renderli visibili.
La scrittura diventa così un modo per innescare pensieri e condurre in porto delle rivelazioni. Come una vera e propria “filosofia” essa ci permette di dire cose che altrimenti avremmo forse tenuto celate.
La scrittura ci rivela e la poesia ci espone come una “stretta di mano”.
La poesia ci fa “passeggiare” come degli attenti nel mondo e dentro di noi come veri e propri Flâneur (Vagabondi).
Qui la parola si farà carica di sostanza e desiderio, portandoci di fronte ad una parola poeticamente cercata e capace di “annunciarci” nella scrittura.
Il percorso proposto è un modo di provare a renderci coscienti dei nostri strumenti, emotivi, auto-biografici e poetici, facendoci intravedere le possibilità che abbiamo per dimostrare il nostro “modo altro” di restare al mondo con le parole prese sempre con cura.

Stefano Raimondi (Milano, 1964), poeta e critico letterario, laureato in Filosofia (Università degli Studi di Milano). Sue poesie sono apparse in “Almanacco dello Specchio” (Mondadori, 2006) e su “Nuovi Argomenti” (2000; 2004). Ha pubblicato Invernale (Lietocolle, 1999); Una lettura d’anni, in Poesia Contemporanea. Settimo quaderno italiano (Marcos y Marcos, 2001); La città dell’orto (Casagrande, 2002 – Premio Sertoli Salis 2002); Il mare dietro l’autostrada (Lietocolle, 2005); Interni con finestre (La Vita Felice, 2009); Per restare fedeli (Transeuropa, 2013 – Premio Marazza 2013), Soltanto vive. 59 Monologhi (Mimesis, 2016 – Premio Nazionale Franco Enriquez 2017); Il cane di Giacometti (Marcos y Marcos, 2017). È inoltre autore di saggi come: La ‘Frontiera’ di Vittorio Sereni. Una vicenda poetica (1935-1941) (Unicopli, 2000); Il male del reticolato. Lo sguardo estremo nella poesia di Vittorio Sereni e René Char (CUEM, 2007); Portatori di silenzio, (Mimesis, 2012) e curatore dei seguenti volumi: Poesia @ Luoghi Esposizioni Connessioni (CUEM, 2002) e [con Gabriele Scaramuzza] La parola in udienza. Paul Celan e George Steiner (CUEM, 2008). È tra i fondatori della rivista di filosofia “Materiali di estetica” e fondatore e membro del Comitato scientifico di “L’ABB – Laboratorio Permanente sui luoghi dell’abbandono” – Università degli Studi di Milano. Collabora alle pagine di “Regione del Ticino”, “QuiLibri” e in passato a “Poesia”, “PULP libri”, “Bookdetector” e tiene corsi sulla poesia in diverse università, associazioni culturali e strutture scolastiche. Curatore del ciclo d’incontri “Parole Urbane”, svolge inoltre attività di editor presso Mimesis Edizioni e attività docenza presso la Libera Università dell’Autobiografia e Belleville la Scuola. È tra i fondatori dell’Accademia del Silenzio e membro del consiglio scientifico del Centro Studi e Ricerche sulle Letterature Autobiografiche della LUA di Anghiari.

Per iscriverti compila il modulo d’iscrizione cliccando qui

TEMPI
Venerdì alle ore 15 alle ore 19
Sabato dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19
Domenica dalle ore 9 alle ore 13

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI      20

SEDE  Anghiari (AR)

ISCRIZIONE fino ad esaurimento posti

COSTO   Euro 320,00  per l’iscrizione ai due seminari
Per i diplomati Esperti (2° livello) della Libera Università dell’Autobiografia Euro 250,00

Per la partecipazione ai seminari è obbligatorio il versamento della quota associativa annuale di
Euro 25,00

L’iscrizione va regolarizzata tramite bonifico bancario intestato alla  Libera Università dell’Autobiografia sul c/c 5108 della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo
ABI 8345  CAB 71310  CIN S  IBAN   IT28S08345 71310 000000005108  e inviando alla segreteria la ricevuta d’accredito.

PER INFORMAZIONI
Renato Li Vigni
Piazza del Popolo, 5
52031 Anghiari (AR)
Tel/fax  0575 788847
E-mail:  segreteria@lua.it

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it