Recensione di Carmine Lazzarini

Le emozioni nascono e si sviluppano nella storia. Nel significato attuale, nascono intorno al 1830: prima si parlava di “passioni” o di “accidenti dell’anima”. La “nostalgia” viene nominata nel 1688, mentre alcune raffinatissime emozioni sono già presenti nella cultura indiana nel 1500 a. C.
La mossa vincente di questo “Atlante delle emozioni umane” risiede nella scelta dell’autrice di legare i moti dell’animo al linguaggio verbale: delle culture e letterature più diverse,    dell’antropologia, delle neuroscienze, delle più svariate lingue del mondo, per poterle narrare cogliendone le molteplici infinite sfumature. Così invece di concentrarsi sulle emozioni “primarie” (felicità, tristezza, sorpresa, paura, rabbia e disgusto), citate da Goleman nel suo famoso “Intelligenza emotiva” (1997), ecco un elenco di 156 emozioni, di cui ben 45 intraducibili, da “Abhiman” (sanscrito: l’orgoglio e la forza della propria dignità)) a “Zal” (polacco: rabbioso risentimento per  una perdita irreparabile, che sta all’origine degli “Studi” di Chopin), passando per “Amae” (giapponese: bisogno di abbandonarsi nelle braccia di una persona cara);“Awumbuk”(tribù bainig di Papua: senso di vuoto lasciato dalla partenza di un ospite);  “Nakhes” (yiddish: gonfiarsi di felicità per le piccole conquiste dei figli). Molti anche i neologismi o tecnicismi, come “Compersione”, “Basoressia”, “Ambiguofobia”, “Abitatività”, “Cybercondria”, “Tecnostress”, ecc.
Naturalmente le emozioni universalmente conosciute sono presenti, con approfondimenti legati a citazioni letterarie, filosofiche, psicologiche anche molto raffinate.
Per i cultori della scrittura autobiografica, si tratta di un prezioso repertorio che favorisce il viaggio alla scoperta di sé, negli infiniti percorsi di affinamento nel dare senso e forma al proprio animo, aumentando la capacità di tradurre in linguaggio verbale quelle parole-esperienze appena intuite, “opache”, di cui tratta così opportunamente Demetrio.

Utet, Torino, 2017.

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it