recensione di Carmine Lazzarini

Ponderoso studio (62 pp. di bibliografia), in cui l’autore percorre una letteratura poco usuale per l’Italia: Literary Darwinism, Literary Cognitivism, psicologia evoluzionista, paleontologia, archeologia cognitiva, col fine di “informare il lettore su scenari che si stanno evolvendo in ambiti culturali diversi dalla teoria letteraria … e che ormai sono così articolati da meritare una qualche sistemazione… Siamo entrati cioè nell’epoca della biopoetica, di una riflessione teorico-letteraria basata sulla biologia, sull’evoluzionismo e sulle scienze cognitive”. Si giunge perfino a ipotizzare “uno sviluppo del pensiero narrativo prima dell’evoluzione del linguaggio” (p.29), a partire dalla costruzione di manufatti, dall’uso oggetti ornamentali, dalle prime rappresentazioni “artistiche”, che testimoniano il possesso di un pensiero simbolico e di capacità empatiche, basi necessarie alla narrazione.
La tesi sostenuta nello studio è così riassumibile: la narrazione nasce e si sviluppa nella storia più antica dell’uomo con la funzione non tanto e non solo di creare socialità, cooperazione, una comunità allargata a fini evolutivi più diretti, quanto di alleviare l’ansia e il dolore, di proteggere l’uomo dalle proprie paure di un mondo che la sua mente scopre sempre più complesso e incontrollabile (da qui la IV parte: “Antropologia dell’ansia”).
Per i cultori delle cultura e scrittura autobiografica, di particolare interesse un capitolo “Storie che curano”, sulle funzioni terapeutiche della narrazione attraverso “tutte le forme di messa in scena e riattivazione cui la ricezione delle opere letterarie ci espone, la ripetizione che sta alla base dei rituali e dunque in fin dei conti di gran parte delle costruzioni culturali, e la riscrittura che è una forma di ripetizione e di re-enactment che prevede una variazione e una re-interpretazione dei significati” (p.345).

Cortina, 2017.

 

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it