Cogliendo l’occasione di un invito in Norvegia per una conferenza sulle donne della Grande Guerra, Camilla Peruch, raffinata ricercatrice storica, propone il libro Tutte per La Vittoria,  in cui riflette sulle problematiche femminili delle donne italiane nel periodo 1915-1918.
Con sottile capacità di analisi e  immagini dei giornali originali del periodo, la Peruch racconta la condizione femminile italiana di cento anni fa in un paese come la Norvegia, che nel 1913 aveva già concesso il suffragio femminile.
Incuriosisce molto la capacità dell’autrice nel ricordare la “donna propaganda” che senza avere ancora una sua identità, era considerata come una “massaia della guerra”, estranea al contesto bellico ma necessaria per sostituire in posti di lavoro gli uomini impegnati in guerra. Il “lavoro-donnesco” però, era deriso e ridicolizzato soprattutto se il ruolo svolto era da “figaro in gonnella” o da “pompiere in gonnella”.
Le donne ricoprivano temporaneamente queste posizioni per poi ritornare ai doveri familiari, cucendosi addosso il vestito della vittoria come premio per il soldato che tornava e garantendo prole per le guerre future.
Anche la chiesa cattolica non aiutò le donne verso l’emancipazione, privandole di un riconoscimento sociale malgrado l’attivismo patriottico a cui si erano votate. La stessa istituzione della Croce Rossa Internazionale, a cui fu riconosciuto il premio Nobel per la pace nel 1917, veniva utilizzata dalla propaganda sottolineando ironicamente gli elmetti di protezione e i pantaloni con gli stivali che le donne indossavano sotto il camice bianco. Insomma, pregiudizi, valutazioni soggettive, ironia, ma niente impediva che le “angeliche entità” venissero sfruttate nella propaganda bellica pur di raggiungere la vittoria.
I libri di Camilla Peruch sono vere prove di bravura e in meno di cento pagine preziose ci si arricchisce di testimonianze attive e ben documentate.

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it