L’assoluto ablativo
storia di un pensiero di fuga

Amedeo Pompili

Scarica il libro in ePub

Il racconto narra le vicende di Alex Carletti, un giovane laureato in legge che, agli inizi degli anni novanta, viene inviato presso una struttura psichiatrica per svolgere il servizio civile.
Qui fa conoscenza del medico responsabile del Centro, degli operatori sociali e dei malati. Uno di questi, Karl, lo affascina in modo particolare, costringendolo a riflettere sulla condizione dei matti e sui rapporti che la società instaura con loro.
Gli eventi si svolgono in due dimensioni, T , la terra, e H, un mondo parallelo in cui è finito un pensiero di fuga di Karl, trasportato dalle nuvole di un tarabuso.
I capitoli indicati con H, hanno la struttura di monologhi attraverso i quali il pensiero di fuga racconta la propria storia e quella del suo creatore, oltre alla condizione attuale di pensiero in attesa di trasformazione. Alla fine le due dimensioni troveranno un punto di contatto.
Il testo mira ad offrire un punto di vista diverso sulla malattia mentale, quello di chi non ne è coinvolto per motivi professionali o familiari, ma si trova, quasi per caso, a trascorrere un periodo della propria vita a stretto contatto con una realtà che fino ad allora gli era sembrata distante anni luce dal proprio modo di essere e di pensare.

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it