In - Ultime notizie

Idee che non si fermano

Teatro di Anghiari ore 17

 

 

 

Domenica 28 novembre l’appuntamento è alle 17.00 al Teatro di Anghiari, in un incontro aperto al pubblico, durante il quale saranno le parole di Saverio a risuonare, nelle letture dei suoi testi e di quelli che amava e nei frammenti video custoditi dall’Archivio dei Diari.
All’incontro parteciperanno in modi diversi Gloria Argeles, Gianni Beretta, Andrea Biagiotti, Stefania Bolletti, Albano Bragagni, Massimiliano Bruni, Natalia Cangi, Duccio Demetrio, Filippo Massi, Andrea Merendelli, Franco Talozzi, Loretta Veri e i sindaci di Anghiari, Alessandro Polcri e di Pieve Santo Stefano, Claudio Marcelli.
Una coralità di voci differenti che non potevano che risuonare insieme nella “valle della memoria”.

Lui era già professore di autobiografia, io mi occupavo di diari, fino a quel momento mi ero occupato soltanto di diari…Avevo fondato a Pieve Santo Stefano l’Archivio dei Diari perché, al mio ritorno in Italia dopo anni che avevo passato in giro per il mondo a fare l’inviato speciale, ho pensato di creare una specie di banca della memoria, in cui potessero esser raccolte le scritture di sé… Io pensavo che i diari non si scrivono per tenerli nascosti, ma per lasciare agli altri l’unica memoria di sé nel mondo… che l’autobiografia fosse anche una possibilità formativa per gli adulti era quello che lo studioso Demetrio sosteneva. E da quell’incontro nacque l’ida di dar vita a un percorso di formazione per scrivere la propria autobiografia e per studiare quelle degli altri.
( Saverio Tutino, dal colloquio biografico
curato da Anna Maria Pedretti, La Valtiberina, valle della memoria,
in Libera Università dell’Autobiografia. La storia, le storie, a cura di Anna Noferi)

Il 28 novembre saranno dieci anni che Saverio Tutino, fondatore dell’ Archivio dei Diari   di Pieve Santo Stefano e della Libera Università dell’Autobiografia con Duccio Demetrio, ci ha lasciati. “Ma”, scrive Duccio Demetrio, “non ci hanno abbandonato, né lo saranno in futuro, i ricordi e gli esempi legati alla sua persona.  Soprattutto di coloro che hanno avuto il privilegio di incontrarlo, ascoltarlo, vederlo agire e sognare e in quanti hanno tratto, e ancora oggi traggono, dalle sue idee, dai suoi scritti, dalle sue intuizioni e visioni motivi di grande riconoscenza. La storia italiana dell’ autobiografismo e del giornalismo gli devono tantissimo e noi come Archivio, Libera, Teatro di Anghiari desideriamo rileggere insieme e far risuonare ancora le sue parole oltre alle parole poetiche, letterarie, filosofiche che più amava, nella giornata dell’ anniversario, domenica 28 Novembre”.

Articoli recenti

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

COME ASSOCIARSI

Diventa socio della Libera Università dell’Autobiografia
di Anghiari!

Una comunità di scrittori e scrittrici di sé e per gli altri.

Sostieni la LUA e scopri tutti i vantaggi di essere socio:

CONTATTI LUA
  • Piazza del Popolo, 5
    52031 Anghiari (AR)
  • (+39) 0575 788847
  • (+39) 0575 788847
  • segreteria@lua.it